Close

Zonizzazione acustica

La classificazione o zonizzazione acustica è uno strumento previsto dalla legge quadro sull'inquinamento acustico che ha una duplice funzione: da un lato pianificare lo sviluppo dei nuovi insediamenti nel rispetto dei limiti e dall'altro verificare le situazioni di superamento dei limiti su cui impostare l'azione di risanamento.


La classificazione consiste nella suddivisione del territorio comunale in aree omogenee a cui sono associati dei valori limite di rumorosità ambientale e limiti di rumorosità per ciascuna sorgente.


In altri termini essa non è la rappresentazione dei livelli sonori presenti in una determinata area, ma definisce quali livelli sono ammessi, in relazione alla tipologia dell'area stessa.

La descrizione delle diverse zone che compongono il territorio urbano viene effettuata tramite l'utilizzo di quattro parametri di valutazione:

  • la densità di popolazione;
  • la densità di attività commerciali;

  • la densità di attività artigianali;
  • la tipologia e l'intensità del traffico.

Normativa di riferimento

  • Legge n. 447 del 26 ottobre 1995 "Legge quadro sull'inquinamento acustico".
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14 novembre 1997 "Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore".
  • Deliberazione di Giunta Regionale n. 4313 del 21 settembre 1993.
  • Legge regionale n. 21 del 10 maggio 1999 "Norme in materia di inquinamento acustico".


Descrizione Prezzo Acquista o prenota
Zonizzazione acustica
Richiedi un preventivo
Mandaci una email e richiedi un preventivo
Iscriviti alla newsletter
Email: